Ricerca

Alex Brian

Tag

Alex Brian

Intenzioni

Il tempo va più lento dell'azione tra il pensiero e la parola un baratro, la volontà è impotenza sempre, l'intento è già ritardo di un gesto incompiuto di un attimo passato. E dentro, un battito che è svelto.   Alex... Continue Reading →

Come edera

C’è dell’edera che cresce sul muro di mattoni rossi lentamente si radica, come il mio amore. Ma non ho appoggi quando alla sera la luce si tenebra, fuori alla finestra. Penso ora adesso a quelle tue labbra così distanti, come... Continue Reading →

Il fascino del vano

Come posso afferrare il ricordo se non so il tuo nome, mi sfugge come può sfuggire il profumo di un fiore, te ne avevo dato un altro in sostituzione, ma era come cercare di cambiarti e manipolatore non è il... Continue Reading →

Riflessi

Riflesso in specchi caleidoscopici, ribalto tavoli per farmi strada, tra giungla, castelli, labirinti; pupazzi, maschere, demoni e riverberi. Senza una mappa, né via tracciata da fili, molliche, fagioli o cartelli. Metto in ordine i mattoni dell'anima, del mio cuore, del... Continue Reading →

Campo di Marte

Soffiata e sospinta dal vento una bolla di sapone, trasparente arcobaleno, nata dalla pura volontà del crear bellezza, attraversa i binari a Campo di Marte e dura soltanto un momento. Tra gli annunci di ritardi, il cielo ocra da dietro... Continue Reading →

La superficie del cielo

Davanti all'abisso nero un cielo stellato e terso dona speranza a chi guarda in alto. Di giorno un cielo semplice, uniforme tranquillizza le anime dalla complessità dell'universo. Multiformi nuvole bianche raccontano storie, e col solo vapore la fantasia esaltano. Alex... Continue Reading →

Mancanze

I miei pensieri rendono le mie ossa fragili. Certi vuoti risvegliano tormenti E perfino il contrario. Se quel che serve manca, ci riempiremo all’occorrenza con qualcos’altro a piacimento. Questa tensione che ci muove Come pulviscolo verso ambra   Alex Brian

Fuori tempo

Qualcuno t’avrà certo detto quel ch’io non potei dirti. Vedi,  è la mia colpa: il mio eterno ritardo. Come la luce che arriva da noi Quando nel cielo le stelle ormai non ci sono. Come quel  sogno in cui, in... Continue Reading →

Ricci

I ricci sono meraviglie. Come il sole, l’edera e le nuvole si ribellano alle strade dritte. Per certi aspetti sono riversi un po’ in se stessi, e un po’ si espandono evidenziando che al mondo non c’è più bella cosa... Continue Reading →

Baroque

Siamo altro che la nostra pelle, quello che rimane, e forse tu sei la speranza, irriconoscibile grazia del mondo, nascosta come un tesoro in un logoro scrigno. Alex Brian

Senza te

Passano le ore, nessun suono degno di nota. Nessuna lettera, nessun segno. Granelli di sabbia nelle scarpe sottointendono un ultimatum I tramonti suggeriscono di ritentare domani. l'azzurro mare si appiattisce in un grigio città, piano la nebbia entro dentro la... Continue Reading →

Castelli di carte

Un colpo di vento e il sangue manca, si fredda, scende. Sbianca la guancia. Succede che la forza ti abbandoni sebbene imperversi la lotta fuori. E’ il meccanismo della resa mentre pensi di non farcela, perdi prima di aver preso... Continue Reading →

Un seme

Scende la pioggia, scende Scenderà la neve. Rallenta. Non ho ancora toccato terra. Né ho trovato il mio suolo. Una eco rimarrà forse di me. Quando rimbalzerò sulla Inospitale roccia.   Alex Brian

Un chiosco abbandonato

Un chiosco abbandonato Pioggia che scende, il riparo, un bacio rubato denti sulle labbra se chiudo gli occhi sono li, l'odore, il tatto, il sentimento. Bugie e mancate presenze. La fuga del primo maggio. Quadri di marziani In spazi reconditi... Continue Reading →

Sui nostri passi

Il tempo non cambia il passato. Anche se sei distante, dopo tanto non ho dimenticato: i tuoi sorrisi, le tue distrazioni, il tuo sguardo nella mente, sempre al di là delle finzioni, liberi come in mare aperto, eravamo e non... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑