Un nascondiglio tra i fiori o sotto la cenere del grigio camino. Parlare a due spalle voltate. Un sorriso strappato, uno sguardo ferino. La brezza fredda che colpisce il ventre. Le buone visioni violentate. Il gusto amaro impregna la mente.... Continue Reading →