D’autunno ti copri, e lui si riveste

di foglie ambrate, di ottoni fragili.

Perle scure versano sangue

per mandare in alto gli animi

A terra rimane friabile cartapesta,

pomeriggi di eterno, progetti labili.

Un paesaggio in declino langue,

al tramonto catturo gli attimi rimasti.

 

A.B.